Resistant Shape (cap. V) ALTRI APPROCCI.

Non sempre gli esempi di architettura contemporanea che sorgono nelle nostre città rispondono alla logica della resistenza per forma.
Il più delle volte il fine cui si guarda è l’effetto scenico dell’opera, la sua visibilità e il suo essere sempre e comunque d’avanguardia, assegnando una priorità alla sua forma esteriore più che alla struttura di cui necessita per reggersi.
Il risultato finale è spesso mirabile e degno di nota, eppure viene a mancare quella verità costruttiva che tiene insieme la forma con la natura più intima della sua struttura. Si viene cioè a perdere quel legame indissolubile, morale e materiale insieme, che lega l’essere primo di un’architettura con il suo valore estetico. E la pari dignità che dovrebbe esistere fra forma e struttura viene inevitabilmente meno.

Note redatte in collaborazione con l’arch.Giovanni Maria Zonta

www.resistantshape.com

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s