RESISTENZA PER FORMA (capitolo II)

…pensando alla natura mi sono chiesto se questa possa diventare architettura…

L’IDEA

Tutto in natura si riconduce alla linea curva, e la curvatura consente agli elementi di sostenersi e di resistere nella migliore configurazione possibile.

Dovunque volgiamo lo sguardo, ciò che vediamo è il risultato di lente trasformazioni che hanno portato gli elementi naturali ad una forma che è allo stesso tempo la più semplice e la più efficace a resistere.

Come la natura, anche l’architettura dovrebbe proporsi attraverso la stessa logica espressiva.

Vitruvio ha indicato in tre le categorie che l’architettura deve soddisfare – firmitas (solidità), utilitas (funzione) e venustas (bellezza).

Nel momento in cui la forma assolve anche la capacità di resistere, l’architettura diviene un’architettura resistente per forma e si avvicina alle situazioni che troviamo in natura.

 Per saperne di più, guarda RESISTANT SHAPE

Note redatte in collaborazione con l’arch.Giovanni Maria Zonta

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s