PALLET CONFINATO. Un nuovo lavoro di restyling.

PROGETTO: Pallet Confinato. Restyling edilizio

COMMITTENTE: L’imballaggio, Mussolente (VI)

ANNO: 2013

Il lavoro è stato commissionato da un imprenditore di Mussolente, un paese nel vicentino. La richiesta era quella di un  progetto che fosse unico, ideato e realizzato unicamente per la sua azienda.

In poche parole, dovevo trovare una soluzione, inedita, per risolvere il problema della chiusura estetica di una facciata del capannone utilizzato come magazzino.

L’Imballaggio, questo il nome della ditta, si presentava come un capannone industriale con  la facciata a muro  nella parte del basamento, mentre nella parte superiore nell’alto coronamento risultava una costruzione decisamente trascurata. Non passavano inosservati  i grossi buchi da cui si intravvedeva il fabbricato grezzo e la struttura nel complesso trasmetteva  un senso di incompiuto.

La mia idea è stata quella di creare una serie di volumi estrusi rispetto a un piano di base e queste estrusioni dovevano avere altezze e sagome diverse. Inoltre dovevano presentarsi in colori diversi in continuità con la scala cromatica già utilizzata in una altra facciata dell’edificio.

L’idea è piaciuta al committente e dal progetto si è passati alla realizzazione….

Questo lavoro di restyling  presenta tre caratteristiche fondamentali:

1. UTILIZZO DI UN MATERIALE PLASMABILE

Il progetto  prevedeva una serie di volumi diversi tra loro, si è deciso pertanto di ricorrere al polistirene ad alta densità in quanto risulta un materiale semplice utilizzare, compatto e uniforme e, dunque, facilmente plasmabile.

2. LA COMPENETRAZIONE DI VOLUMI

Le forme volumetriche create in Polistirene ad alta densità sono state fissate su un telaio metallico costruito appositamente e agganciato alla struttura principale dell’edificio realizzata in calcestruzzo armato (CA) e in calcestruzzo armato precompresso (CAP).

Il fatto che questi volumi si incastrino e si compenetrino tra loro rappresenta la particolarità e la novità del progetto.

3. IL COLORE

Il progetto di restyling  è stato realizzato in modo da riprendere in chiave volumetrica un segno cromatico già esistente nell’edificio . Le campiture sono state pensate con analogo colore rispetto a quelli già presenti nella struttura.

La soluzione proposta ha soddisfatto le richieste del committente che richiedeva la realizzazione di una facciata nuova che si facesse notare, grazie all’originalità del materiale proposto e la discontinuità formale.

Questa soluzione è qualcosa di inedito, mai visto  e per questo è stata scelta tra molte altre proposte. Cliente soddisfatto, alta qualità del lavoro e contenuto investimento economico. Questo è restyling edilizio.

This slideshow requires JavaScript.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s